I musei di Berlino

Le culture del mondo

Il cuore del panorama museale berlinese è la isola dei musei, riconosciuta dall'UNESCO come patrimonio culturale dell'umanità. L'isola sulla Sprea è sede di cinque musei costruiti tra il 1830 e il 1930: Museo Vecchio, Museo Nuovo, Vecchia Galleria Nazionale, Bode Museum e Pergamonmuseum. Le culture dell'Asia anteriore, dell'Egitto, dell'antica Grecia, dell'Italia e dell'Europa rivivono qui attraverso architetture monumentali, sculture, dipinti e altre testimonianze storiche.
Anche le grandi collezioni di arte e cultura asiatica, africana, americana e australiana saranno presto fruibili in centro cittá. Al momento vengono trasferite dal quartiere di Dahlem all’ Humboldt Forum, all’interno del castello di Berlino che verrá inaugurato nel 2019.

Kolonnadenhof mit Blick auf Altes Museum und Neues Museum. Museumsinsel Berlin, Bodestraße 1-3
Museo Vecchio e Museo Nuovo al isola dei musei © Staatliche Museen zu Berlin / Bernd Weingart

Tutti i musei archeologici          Tutti i musei extra-europei

Arti figurative e arti applicate

I capolavori della pittura dal Medioevo fino al XVIII secolo sono ospitati nella Gemäldegalerie, situata nel Kulturforum, mentre le sculture di quest'epoca sono esposte al Bode Museum sull'isola dei musei. Pittura e scultura del XIX secolo si trovano invece nella Vecchia Galleria Nazionale. Le opere di incisione e grafica europee fino all'epoca contemporanea sono conservate presso il Museo delle Incisioni su Rame, mentre l'arte applicata è esposta al Museo di Arti Applicate. Al periodo Jugendstil e Art Deco è dedicato il Bröhan Museum.

Kulturforum Berlin-Tiergarten
Kulturforum Berlin-Tiergarten © SMB. Foto: Maximilian Meisse

Gli appassionati di arte del XX secolo non possono lasciarsi sfuggire la Berlinische Galerie. Il Bauhaus e il movimento espressionista della „Brücke“ sono raccontati in due musei interamente ad essi dedicati. L'opera di Picasso e Klee si può ammirare al Museum Berggruen.

L'indirizzo più importante per l'arte contemporanea  - accanto a una moltitudine di altri spazi espositivi - è il Hamburger Bahnhof – Museo del Presente – Berlino.

Tutti i musei di arte figurativa

Scienze naturali e tecnica

Berlino possiede un museo di scienze naturali importante e di tradizione, il Museo di scienze naturali. Molto più recente è invece il Museo Tedesco della Tecnica con le sue numerose collezioni che vanno dalle imbarcazioni alla tecnica di stampa. Altri musei sono invece dedicati ad aspetti particolari della cultura e della tecnica, come il Museo dell communicazione di Berlino è il Museo del cinema e della televisione.

Biodiversitätswand
Muro della biodiversità © Museum für Naturkunde Berlin

Tutti i musei di tecnica e scienze naturali

Storia e cultura

Un esaustivo panorama su 2000 anni di storia tedesca lo fornisce il Museo di Storia Tedesca situato dal 2006 nell'ex arsenale di Unter den Linden. Il Museo Ebraico di Berlino, costruito nel 2001 da Daniel Liebeskind, si focalizza sulla storia ebraico-tedesca. In entrambe le istituzioni si avvicendano inoltre mostre temporanee su specifici temi di interesse storico e culturale.

Berlino, Castello di Charlottenburg, Veduta dal giardino sul laghetto © SPSG. Foto: Hans Bach

Per secoli Berlino è stata residenza reale, dapprima dei principi elettori del Brandeburgo, poi della dinastia prussiana. La più importante testimonianza della cultura cortigiana berlinese è il Castello di Charlottenburg. Per gli appassionati di storia prussiana, vale senz'altro la pena visitare Potsdam, città situata a sud-ovest di Berlino, dove artisti come Friedrich Schinkel e Peter Joseph Lenné crearono un paesaggio unico di parchi e castelli lungo il fiume Havel, che l'UNESCO ha dichiarato patrimonio culturale dell'umanità. I castelli più noti sono quelli di Federico il Grande, Castello di Sanssouci e il Neue Palais.

Tutti i musei storici         Tutti i castelli

La Berlino nazionalsocialista

Durante il regime nazionalsocialista Berlino fu la centrale di comando europea del terrore e delle persecuzioni. Numerosi memoriali, quasi tutti creati negli ultimi venticinque anni, ricordano i luoghi storici della persecuzione, dell'assassinio e della resistenza, come ad esempio la Topographia del terrore, la Casa-museo della Conferenza di Wannsee, il Museo della Resistenza Tedesca o il Museo e Memoriale di Sachsenhausen.

Musei-memoriali del Nazionalsocialismo

La città divisa

La Berlino divisa costituì dal 1947 al 1989 il simbolo della guerra fredda e della divisione tedesca ed europea. Il blocco di Berlino e il ponte aereo sono il tema centrale del Museo degli alleati. Il modo migliore per informarsi sui retroscena e le conseguenze della costruzione del muro è fare una passeggiata lungo la Bernauer Straße. Una visita al Palazzo delle lacrime, nei pressi della fermata di Friedrichstraße fornisce una chiara immagine dell'assurdità del vivere nella città divisa.

Per farsi un'idea dai metodi disumani adottati dalla Stasi, il Ministero per la sicurezza della DDR, vale la pena fare visita alla sede centrale della Stasi nella Normannenstraße, dove si trova il Stasi Museum Berlin, o alla museo-memoriale di Berlin-Hohenschönhausen.

AlliiertenMuseum Haus
Mueso degli alleati © AlliiertenMuseum/ W. Chodan

Tutti i musei e i memoriali sulla Germania divisa

Storia della città

Innumerevoli oggetti che raccontano la storia di Berlino sono esposti al Märkisches Museum, costruito all'inizio del XX secolo appositamente per questa collezione. Inoltre ognuno dei 12 quartieri di Berlino possiede un proprio museo che persegue obiettivi di studio e presentazione della storia del territorio. Il FHXB Friedrichshain Kreuzberg Museum, ad esempio, ha prodotto una mostra insieme agli abitanti del quartiere, molto apprezzata anche oltre i confini regionali, sul recupero della zona di Kottbusser Tor.

Tutti i musei territoriali

Back to top