Musei per bambini

Berlino ha quattro musei interamente dedicati ai bambini. Il Labirinto – Museo per bambini nel quartiere di Wedding e l'Alice - Museo per i bambini a Wuhlheide organizzano mostre temporanee basate sui principi dell'apprendimento esperienziale, dove è permesso toccare, sperimentare e provare.

Achtung Baustelle!
© Alice - Museum für Kinder

Il MACHmit! (Partecipa anche tu!) Museo per bambini, che trova sede in una ex chiesa nel quartiere di Prenzlauer Berg, presenta regolarmente workshop artistici e mostre allestite nello spazio intorno a un enorme labirinto su cui è possibile arrampicarsi. Infine il Museo della gioventù nel Museo di Schöneberg, rielabora e presenta la storia del quartiere e dei suoi abitanti attraverso mostre, giornate progettuali, seminari di storia, workshop artistici e visite guidate realizzate con grande fantasia.

Il museo del teatro delle marionette di Berlino, è un altro luogo che entusiasma soprattutto i più piccoli. Qui i bambini possono curiosare dietro le quinte e incontrare diversi personaggi che narrano delle storie.

Il Museo di scienze naturali, è molto amato da tutti i bambini – e non c'è da meravigliarsene. In quale altro luogo è possibile ammirare un autentico enorme scheletro di dinosauro, se non qui? Altrettanto affascinante per grandi e piccini sono anche il viaggio virtuale all'interno del sistema solare e il gorilla imbalsamato. Nel museo del bosco, invece, i bambini possono conoscere da vicino la flora e la fauna dei boschi, prendendo parte anche alle giornate e alle passeggiate notturne nel bosco.

Plasmakugel, Science Center Spectrum, Bereich "Elektrizität und Magnetismus"
© SDTB

Nel Museo Tedesco della Tecnica non c'è bambino che si annoi. Un viaggio trasversale nella storia della tecnica, animato da dimostrazioni e postazioni  collocate nelle varie sezioni, in cui è possibile sperimentare in prima persona. Che si tratti di treni, aerei, navi, mezzi di comunicazione, tecniche di stampa, tessitura, cinema e fotografia, energia o antiche botteghe, qui ognuno potrà trovare un tema di proprio interesse. Il Science Center Spectrum, parte integrante del museo della tecnica, rappresenta il modo più divertente di apprendere la fisica. 250 esperimenti trasmettono i principi di acustica, ottica, forza di gravità, elettricità e magnetismo (temporaneamente chiuso per lavori di ristrutturazione).

Drehleitermodell Poritz © Feuerwehrmuseum Berlin. Foto: Stefan Sträubig
© Feuerwehrmuseum Berlin. Stefan Sträubig

Chi non avesse ancora ammirato a sufficienza mezzi di trasporto, non può lasciarsi sfuggire il museo della S-Bahn di Berlino, il museo della U-Bahn di Berlino e, naturalmente, il museo dei vigili de fuoco di Berlino.

Chi invece desiderasse scoprire di più su come funziona la comunicazione - che passi attraverso gesti di saluto, segnali o linguaggio – troverà il posto giusto nel museo della comunicazione di Berlino.  Un robot attende i visitatori nel cortile per invitarli alla partita di calcio.

Kinderführung im Computerspielemuseum Berlin
© Computerspielemuseum. Peter Gerstenberger

Il gioco è anche al centro del museo dei videogiochi. Molti dei pezzi in esposizione qui possono venire usati e naturalmente il visitatore si ritroverà tutti i classici del Video Game.


Nel distretto museale Domäne Dahlem si scoprirà, invece, un chicco di grano cresce e matura fino al raccolto e si apprenderanno gli aspetti più appassionanti della vita nella fattoria. Qui ai bambini è permesso accarezzare i cavalli, dare da mangiare ai polli o guidare il trattore nei campi. Anche nel villaggio-museo di Düppel, una sorta di villaggio-museo, si coltivano i campi, si allevano gli animali domestici e si praticano i vecchi mestieri artigiani. Sul perimetro di un antico insediamento è stato ricostruito un villaggio medievale, in cui è possibile sperimentare come si vivesse a quei tempi, tra fabbri e vasai, pecore e maiali.

Per fare passo ancora più indietro nel passato, fino ai primordi della storia dell'umanità, i bambini possono visitare il Museo della Preistoria e Storia Antica. Non saranno soltanto i reperti dell'età della pietra a stupire il visitatore, ma anche gli splendidi tesori come il „Berliner Goldhut“, il Cappello dorato berlinese, risalente all'età del bronzo e i ricchi corredi funerari dei Merovingi.

Schüler besieht sich Zeugnisse der innerdeutschen Grenze
© DHM/Thomas Bruns

Per i bambini che fossero appassionati di storia il Museo di Storia Tedesca è altrettanto interessante. Qui viene trattata in particolare la storia tedesca dagli esordi fino alla Riunificazione del 1990.

Il Märkisches Museum, invece, si focalizza esclusivamente sulla storia di Berlino. Nella mostra "Frag deine Stadt!" („Interroga la tua città!“) i visitatori apprendono, ad esempio, chi fossero i primi abitanti dell'attuale Berlino, per quali specialità gastronomiche la città fosse un tempo famosa e quante fossero le porte di accesso alla città.

Il Museo Ebraico di Berlino ricostruisce due millenni di storia giudaico-tedesca. Sulla „Kinderinsel“ (Isola die bambini) è possibile rielaborare in maniera creativa ciò che si è visto, mentre le postazioni multimediali del Rafael Roth Learning Center consentono di approfondire i temi attraverso l'accesso a ulteriori informazioni.

Auf Entdeckungstour im DDR Museum
© DDR Museum, Berlin 2013

Sulla vita nella ex RTD invece è specializzato il museo della RDT (Repubblica Democratica Tedesca), dove è consentito sedere su una Trabant o rovistare in armadi e cassetti. Anche gran parte dei musei territoriali raccontano numerose interessanti storie sul passato.

Anche chi alzi gli occhi per contemplare il cielo stellato, in realtà guarda nel passato ma, invece che guardarlo a occhi nudi, può avvalersi degli osservatori e planetari che offre la città – la Osservatorio Archenhold, il Planetario e osservatorio Wilhelm Foerster, Berlino elo Zeiss-Großplanetarium. Attraverso racconti ricchi di immagini i bambini imparano a conoscere la volta celeste e i suoi misteri.

Back to top