main content start,

Kulturforum e Potsdamer Platz

Arte, design, cinema, musica, architettura

Nei musei del Kulturforum è rappresentato l'intero spettro delle discipline artistiche.

Kulturforum. Berlin-Tiergarten, Matthäikirchplatz © Staatliche Museen zu Berlin / Maximilian Meisse

Le 18 sale a lucernario della Gemäldegalerie presentano opere di pittura dal Medioevo fino alla fine del XVIII secolo provenienti da Italia e Germania, Olanda e Spagna, Francia e Inghilterra. I disegni e le incisioni degli Alte Meister (Maestri Antichi), così come le opere contemporanee su carta, sono conservate al Kupferstichkabinett e presentate in diverse esposizioni temporanee. Le restanti superfici del grande complesso del Kulturformum appartengono alle arti applicate: i fondi della Biblioteca dell'Arte, spaziano dalle caricature ai disegni di moda del XVIII sec, dai disegni di architettura ai libri illustrati del XIX secolo, fino a poster e a fotografie. Mentre le collezioni del Museo di Arti Applicate, partono dalle reliquie medievali e arrivano fino al moderno design e alla galleria della moda, passando per i mobili classicistici. Accanto a questo, il Museo degli strumenti musicali introduce alla storia musicale europea, mentre pochi passi più avanti, nel Filmhaus di Potsdamer Platz, si può intraprendere un viaggio nella storia del cinema e della televisione tedeschi. Nel Museo del cinema e della televisione sono esposte sceneggiature, manifesti, camere, costumi e naturalmente film.

La Neue Nationalgalerie, progettata da Mies van der Rohe come fosse un tempio in acciaio e vetro, sarà di nuovo aperta alla fine dell'estate 2021 dopo una lunga ristrutturazione. Una parte de la collezione è presentato al Hamburger Bahnhof - Mueso del Presente. Allo stesso modo, sono diventate icone dell'architettura moderna la prospiciente Staatsbibliothek e la Philarmonie di Hans Scharoun con il suo scintillante rivestimento dorato. Il Museo del cinema e della televisione si trova all'interno del Sony-Center, progettato di Helmut Jahns, mentre nell'unico edificio di Potsdamer Platz che ha resistito alla guerra e alla costruzione del muro è collocato il Daimler Contemporary Berlin, la collezione di arte moderna e contemporanea appartenente al gruppo Daimler, che ha i suoi punti di forza nell'arte costruttivista e concettuale.

Neue Nationalgalerie © Staatliche Museen zu Berlin, Foto: Maximilian Meisse

Da non perdere

“La Madonna in chiesa” di Jan van Eycks, “Amor vincitore” di Caravaggio, i due dipinti di Vermeer, “Il predicatore Anslo e sua moglie” di Rembrandt nella Gemäldegalerie; “Il tesoro dei Guelfi” (Welfenschatz), il tesoro della città di Lüneburg e la galleria della moda nel Museo di Arti Applicate; la pelliccia di piume di cigno di Marlene Dietrich nel Museo del cinema e della televisione.

Come arrivare

Si arriva in 5 minuti a piedi dalla fermata di Potsdamer Platz, dove è possibile arrivare con la U-Bahn o la S-Bahn. Di fronte alla Nationalgalerie fermano gli autobus M48, 85 e 29.

Dove prendere un caffé

Nel complesso del Kulturforum ci sono ristoranti a self-service, in estate inoltre sono presenti altri ristoranti e bar sul piazzale antistante e nella zona di Potsdamer Platz.

Vedere tutto

Il biglietto cumulativo del Kulturforum vale per la Gemäldegalerie, per il Kunstgewerbemuseum, il Kupferstichkabinett, la Kunstbibliothek, il Musikinstrumentenmuseum. Le mostre temporanee hanno normalmente un costo supplementare.

Eventi

Il Kulturforum è uno dei centro nevralgici della Lange Nacht der Museen (Lunga Notte dei Musei), che si svolge in agosto. Nei mesi di luglio e agosto la piazza si trasforma ogni sera in un cinema all'aperto. Nel Museo degli strumenti musicali si organizzano regolarmente concerti e presentazioni di strumenti storici. Accompagnano, invece, le mostre del Museo del cinema e della televisione interessanti cicli di film presso il Cinema Arsenal.